-2-

        Per meglio comprendere natura e origine dei pigmenti esogeni del piumaggio *, è opportuno dare uno
    sguardo più approfondito alla struttura molecolare dei carotenoidi. E' stato già detto che essi sono forma-
    ti da carbonio, idrogeno e talvolta ossigeno. Nelle figure sotto viene illustrato il modo in cui tali atomi sono
    tra loro legati in tre carotenoidi molto abbomdanti in natura: il B-carotene (C40H56) principale responsabile
    del colore delle carote, la zeaxantina (C40H5402), responsabile del giallo del mais e l'astaxantina(C40H5202)
    contenuta nella carne del salmone e nel carapace di molti crostacei.

      E' evidente che la struttura delle tre molecole è caratterizzata da una lunga catena che collega due gruppi
   posti alle sue estremità (gruppi terminali). Le tre molecole differiscono soltanto per la presenza o meno di
   atomi di ossigeno (evidenziati in rosso) in tali gruppi.

    Il B-carotene non ne contiene, la zeaxantina ne contiene due (uno su ciascun gruppo terminale) e l'astaxantina
 quattro (due su ciascun gruppo terminale). La parte restante della struttura molecolare dei tre composti è identi-
 ca. Le piccole differenze strutturali, dovute alla presenza dell'ossigeno, sono però sufficenti per conferire alle tre
 molecole caratteristiche chimiche e fisiche (tra cui il colore) completamente diverse.

                                                                                                                                                            -INDICE-1 - Cosa sono i carotenoidi--2a - La struttura molecolare dei carotenoidi



*
          -I carotenoidi non sono gli unici pigmenti presenti nel piumaggio.
           I neri, i grigi, il marrone, i blu, alcuni rossi caldi come quello del pettirosso, sono dovuti alla presenza di melanine,
           pigmenti endogeni derivanti dall'amminoacido tirosina.
           Le melanine sono caratterizzate da una struttura chimica molto complessa.



        Figure