Michele Lessona---Giovanni Canestrini---De Filippi  Filippo (1814-1867)

L' evoluzionismo pro e contro

Michele Lessona e Giovanni Canestrini saranno i più impegnati divulgatori dell'evoluzionismo in
Italia. Il pioniere dell'evoluzione in Italia sarà lo zoologo e senatore Filippo De Filippi (1814-1867)
che a Torino la sera di lunedì 11 gennaio 1864 diede inizio, alle ore 20, alla sua famosa conferenza -
nel locale del Teatro di Chimica di S. Francesco di Paola, già Convento dei Minimi - Sull' uomo e le scimie
(si cfr. Gazzetta del Popolo, Torino, anno XVII, n. 11, p. 4, rubrica Sacco nero, 1864).

Il testo (L'uomo e le scimie. Lezione pubblica detta in Torino la sera dell'11 gennaio 1864) fu pubblicato sul Politecnico
(ser. 3, vol.21, 1864) e successivamente in forma di opuscolo (Milano, G. Daelli e C.) con due edizioni nel 1864 e una
terza « con aggiunte dell' autore » nel 1865.

Questo opuscolo « ebbe un grande effetto psicologico su un buon numero di naturalisti italiani. Alcuni di
essi già conoscevano » On the Origin of Species by Means of Natural Selection or the Preservation of Favoured
Races in the Struggle for Life (London, 1859) di Charles Robert Darwin e Evidences as to Man's Place in Nature
(London, 1863) di Thomas Henry Huxley, « ma gli animi erano incerti. La conferenza superò questi dubbi :

l'anno successivo comparve la prima versione italiana dell' Origine delle specie, tradotta da Canestrini e Salimbeni
 mentre un po' ovunque in Italia il darwinismo cautamente entrava nelle aule universitarie e di Darwin si
discuteva nelle sale di conferenze, nei salotti, nelle chiese » (G. Giacobini e G. L. Panattoni, cit., 1983).

Charles Robert Darwin--

In Italia, le figure dei principali autori favorevoli all'evoluzionismo, sono tratteggiate da Canestrini
(1894). Oltre agli zoologi Filippo De Filippi e Michele Lessona, del geologo, paleontologo e malacologo Pellegrino Strobel (1831-1895) e dell'antropologo, patologo, igienista, fisiologo, letterato, deputato e senatore Paolo Mantegazza (1831-1910) e dai naturalisti :

Luigi Bombicci, Gabriele Buccola, Lorenzo Camerano, Giacomo Cattaneo, Federico Delpino, Carlo Emery,
Francesco Gasco, Enrico Hillyer Giglioli, Giovanni Grassi, Arturo Issel, Cesare Lombroso, Leopoldo Maggi,
Giuseppe Mazzarelli, Enrico Morselli, Corrado Parona, Pietro Pavesi, Otto Penzig, Achille Quadri, Giuseppe Sergi, Alessandro Tafani, Francesco Todaro, Salvatore Trinchese e Giovanni Paolo Vlacovich.

ma anche:

F. Albanese, R. Ardigò, G.Boccardo, A. Bosisio, G. Cano, G. Cariaggi, M. Centonze, N. Colajanni, E. Dal Pozzo
di Mombello, I.Danielli, S. F. De Dominicis, D. De Sarlo, F. Fabretti, A. Herzen, A. Incontro, F. Magri, M. Marasso, L.Moschen, C. Socin, L. Tenchini, S. Tommasi, G. Trezza, G. Vadalà Papale, G. Valdonio, V. Valeriani, T.Vignoli e di T. Vizioli .

In un secondo tempo, anche:

Emma Bortolotti, Vittorio Carucci, Eugenio Ficalbi, Carlo Marco, Giovanni Milesi, Pio Mingazzini, Francesco Monticelli, F. Pietropaolo, Ernesto Setti, Daniele Rosa, Giuseppe Silvio Torri, Tito Vignola e di Raffaello Zoja.


Le principali opere italiane anti-darwiniane, di cui oggi si è praticamente persa memoria, furono:

Antonelli, Giovanni (1818-1872) . Poche parole intorno allo studio nella Storia Naturale dette il dì 26 novembre in occasione dell' apertura delle relative lezioni. Firenze, 1866 - Ardissone, Francesco (1837-1910). L'organismo vivente. Varese, 1893 - Bernuzzi, Isidoro ( - ). La divina rivelazione e la geologia. Parma, 1869 - Bernuzzi, Isidoro ( - ). Dell' origine e del fine dell' uomo secondo l'etnografia. Parma, 1870 - Bianconi Giuseppe.  La teoria dell' Uomo Scimmia esaminata sotto il rapporto della organizzazione. Bologna, 1864 - Bianconi, Giuseppe. La théorie darwinienne e la création dite indépendente.Lettre a M. C. Darwin. Bologna, 1874 - Bianconi, Giuseppe. La teoria darwiniana e la creazione detta indipendente. Bologna, 1875 - Cassano, F.  Errori dell'evoluzionismo. Cosenza, 1890 - Caterini, P. Dell'origine dell' uomo secondo il trasformismo. Esame scientifico, filosofico, teologico. Prato, 1884 - Cernicchi, A. Il progresso della scienza. Perugia, 1886 - Da Tropea, P. F. La teoria dell' evoluzione e la critica. Catanzaro, 1886 - Di
Bernardo, D. Il darwinismo e le specie animali. Siena, 1881 - Ghiringhello, G. Sulla trasformazione delle
specie. Torino, Atti R. Accad. Sci., voll. 1-5, 1866-1870; vol. 7, 1872; vol. 11, 1876; vol. 12, 1877 - Ghiringhello,
G. La critica scientifica e il sovrannaturale. Torino, Mem. R. Accad. Sci., ser. 2, vol. 22, 1865; ser. 2, vol. 24,
1868; ser. 2, vol. 26, 1880 - Grimelli, G. Divina origine dell'umanità in contrapposizione alla supposta origine
bestiale. Modena, 1866 - Grimelli, G. Origine dell'uomo ed essenziale natura umana. Modena, 1869 - Mamiani,
T. Nuove considerazioni intorno al sistema di Darwin. Roma, 1868 - Maschi, L. Confutazione delle dottrine
trasformistiche di Huxley, Darwin, Canestrini, Lyell, De Filippi. Parma, 1874 - Masinelli, A. Osservazioni ed
argomenti intorno ad alcuni errori moderni riguardanti l'origine e l'antichità del mondo e dell'uomo. Modena,
1871 - Mazzetti, G. Dell' origine dell'uomo e della trasformazione delle specie: riflessioni. Modena, 1870 -
Mazzetti, G. Dottrina della Genesi e tradizione degli antichi popoli intorno all'origine dell'uomo. Modena,
1872 - Miglior, F. L'uomo fatto ad immagine di Dio. Cagliari, 1869 - Miglior, F. I paladini delle scimmie al
tribunale del buon senso. Cagliari, 1869 - Parato, G. La teologia e l'educazione. Torino, 1879 - Polla, A.
L' uomo a immagine di Dio non è fatto a immagine della scimmia. Cagliari, 1869 - Portanova, G. Errori e deliri
del darwinismo. Napoli, 1872 - Portanova, G. Gli evoluzionisti e la loro morale. Roma, 1881 - Quadri, A.
Sulla teoria darwiniana. Bologna, 1869 - Scalzuni, G. Le dottrine del prof. Haeckel sull'origine dell'uomo
confutate da grandi naturalisti. Discorso. Trieste, 1879 - Siciliani, P. La critica nella filosofia zoologica del XIX
secolo. Napoli, 1877 - Simoncelli, A. L'uomo ed il bruto paragonati sotto l'aspetto psicologico metafisico.
Verona e Padova, 1881 - Stoppani, A. Corso di Geologia. Milano, 1871-1873 -  Stoppani, A. Il Dogma e le
Scienze positive ossia la missione apologetica del Clero nel moderno conflitto tra la Ragione e la Fede. Milano,
1884 - Tommaseo, N. L'uomo e la scimmia. Milano, 1869 - Zecchini, S. P. Compilazione di alcuni studi
relativi all' origine dell'uomo. Firenze, 1882 - Zecchini, S. P. Dio, l' universo e la fratellanza di tutti gli esseri
nella creazione. Torino, 1884.

Inoltre, come premessa alla questione, è di qualche utilità: Wiseman, N. Su la connessione delle scienze
colla religione rivelata. Milano, 1856, 2 voll.


Le traduzioni delle opere classiche di C. Darwin:

Sull'origine delle specie per elezione naturale ovvero conservazione delle razze perfezionate nella lotta per
l'esistenza. Prima traduzione italiana col consenso dell'autore di Gio. Canestrini e L. Salimbeni (Modena,
N. Zanichelli e Soci, Torino, F.lli Bocca, 1865).
Riproposto nel 1875, con la traduzione del solo G.Canestrini, dalla torinese Unione Tipografica Editrice,516 pp.);

- Gli effetti della fecondazione incrociata e propria nel regno vegetale. Prima traduzione italiana col consenso
dell'autore di G. Canestrini e P. A. Saccardo (Torino, U.T.E., 348 pp., s. d. sed 1875 ca);
- I movimenti e le abitudini delle piante rampicanti. Prima traduzione italiana col consenso dell'autore di G.
Canestrini e P. A. Saccardo (Torino, U.T.E., (2), 130 pp., 1878);
- Le diverse forme dei fiori in piante della stessa specie. Prima traduzione italiana col consenso dell'autore di
G. Canestrini e L. Moschen (Torino, U.T.E., (2), 242 pp., s. d. sed 1880 ca);
- I diversi apparecchi col mezzo dei quali le orchidee vengono fecondate dagli insetti. Prima traduzione italia-
na col consenso dell?autore di G. Canestrini e L. Moschen (Torino, U.T.E., 208 pp., 1883);
- Il potere di movimento delle piante. Prima traduzione italiana col consenso dell?autore di G. e R. Canestrini
(Torino, U.T.E., (2), 410 pp., 1884);
- Sulla struttura e distribuzione dei banchi di corallo e delle isole madreporiche. Prima traduzione italiana col
consenso dell'autore di G. e R. Canestrini, preceduta da cenni biografici e ritratto dell'autore, arricchita
di note sulle più recenti scoperte e corredata da tre carte diligentemente incise (Torino, U.T.E., (4), 210
pp., s. d. sed 1890 ca);
- Variazione degli animali e delle piante allo stato domestico. Prima traduzione italiana col consenso dell?au-
tore di G. Canestrini (Torino, U.T.E., (2), 826 pp., s. d. sed 1890 ca);
- Le piante insettivore. Prima traduzione italiana col consenso dell?autore di G. Canestrini e P. A. Saerto
(Torino, U.T.E., (2), 314 pp., s. d. sed 1890 ca);
- L'espressione dei sentimenti nell' uomo e negli animali. Prima traduzione italiana col consenso dell'autore di
G. Canestrini e con note in appendice (Torino, U.T.E., (2), 290 pp., 1892).

Per finire con i testi del Canestrini :

- La teoria dell' evoluzione esposta ne' suoi fondamenti come introduzione alla lettura delle opere di Darwin e
de' suoi seguaci (Torino, U.T.E., (6), 264 pp., s. d. sed 1875 ca.; Milano, C. E. Sociale, 283, (5) pp., 19252);
- Carlo Darwin e il Darwinismo nelle scienze biologiche e sociali (Milano, F.lli Dumolard, XI, (1), 298, (1)
pp., 1 tav. sinott. ripieg. f.t., 4 ritr. f.t., 1892). Una carellata di saggi - a firma di G. Canestrini, G. Cattaneo,
A. Ioria, G. Marinelli, E. Morselli, G. Romiti, G. Tarozzi, G. Trezza, T. Vignoli - pubblicati a cura di
Enrico Morselli. Il Nostro firma il capitolo II: Carlo Darwin e la Biologia.
- Per l'evoluzione. Recensioni e nuovi studi (Torino, U.T.E., 1894, 18972).
Paolo Mantegazza (cit.) definirà G. Canestrini, nella dedica alla copia della sua Commemorazione di
Carlo Darwin, celebrata nel R. Istituto di Studi Superiori in Firenze tenuta a Firenze il 21 maggio 1882 (Firen-
ze, Arte della Stampa, 1882), il « più darwiniano dei darwinisti ».


In tutto il mondo la nota storta si chiama Wallace Alfred Russel (1823-1913) ... purtroppo dimenticato !
Wallace Alfred Russel (1823-1913)---cronologia di Wallace

                             Cronologia Ornitologica
                              by Alberto Masi